Il reddito di cittadinanza è ai nastri di partenza: da mercoledì 6 marzo, infatti, chi ritiene di soddisfarne i requisiti può fare la domanda.
Per verificare se la tua domanda può essere accolta puoi compilare il modulo in maniera totalmente anonima indicando esclusivamente la tua mail.
Riceverai nel caso in cui tu possa richiederlo un qr code e un codice univoco con cui potrai presentarti presso gli uffici competenti per formalizzare la tua richiesta.
Come si legge nella guida Inps, il reddito di cittadinanza – denominato anche come RdC – rappresenta un sostegno per le famiglie in difficoltà che nel contempo mira al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale dei componenti del nucleo familiare che ne hanno bisogno.

Il beneficio economico – che consiste in un’integrazione mensile del reddito familiare – è accreditato mensilmente su una nuova carta prepagata realizzata da Poste Italiane (appartenente al circuito MasterCard) diversa da quelle rilasciate per altre misure di sostegno: la cosiddetta “CartaRdc”.

Spetta sia agli italiani che agli stranieri, purché residenti in Italia da almeno 10 anni (di cui gli ultimi due in maniera continuativa); ci sono poi delle norme ad hoc per i disabili, mentre per gli Over 67 questo acquista il nome di pensione di cittadinanza.

E’ ONLINE il Manuale reddito di cittadinanza_ V2_4_2_2019. Potete scaricarlo da Manuale reddito di cittadinanza_ V2_4_2_2019
TUTTE LE DISPOSIZIONI POTREBBERO SUBIRE MODIFICHE NEL CORSO DEL PROCESSO DI CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO, CHE DOVRA’ AVVENIRE ENTRO LA FINE DI MARZO.